Questo sito o i servizi terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

bimbi2.jpg

Gruppo Cucina

La cena propiziatoria del sabato sera rappresenta per noi contradaioli e anche per tutti i nostri simpatizzanti un momento veramente speciale in cui ognuno di noi da il massimo per rendere questa serata indimenticabile....

Per poter gestire tutto questo naturalmente ci siamo divisi i compiti: c’è chi si occupa delle scenografie e dello spettacolo, e c’è chi cura la preparazione della cena in tutte le sue fasi.

Negli ultimi anni abbiamo istituito la “Commissione cucina” che deve programmare, preparare, cucinare, apparecchiare, servire, sparecchiare e chi più ne ha più ne metta….

Tutto inizia quando circa due mesi prima del Palio ci si ritrova ed il primo argomento da discutere è il menu.

Le idee sono sempre tante e varie, ma purtroppo a volte a causa di mancanza di attrezzature e di spazi adeguati dobbiamo rassegnarci, sempre comunque in modo splendido, a proporre piatti che possiamo preparare nelle nostre mitiche “cucine da campo” ricavate dentro un garage.

Bravi!!! direi che siamo molto bravi e brave, in questi ultimi anni abbiamo servito con grande successo: tortelli d’erbetta, lasagne e cappelletti fatti in casa (a Pizzo).

Ormai siamo una bella squadra collaudata e grazie ad una buona organizzazione, ognuno prende il suo posto e tra una risata, una battuta, una cantata abbiamo realizzato proprio degli eccellenti primi piatti. (a detta di tutti). Questo è lo spirito che ci piace….

Un altro momento che ci riempie di orgoglio è la presentazione della torta che ha sempre creato grande attesa e grande curiosità da parte di tutti. Grazie ai pensieri e alle idee che vengono di notte e grazie alla nostra pasticceria di fiducia, siamo sempre riusciti a far rimanere a bocca aperta tutti, contradaioli e non, realizzando delle vere e proprie opere d’arte, capaci di emozionare e di trasmettere la nostra passione e la nostra voglia di stupire!

Nasce tutto da un parcheggio trasformato per magia in una meravigliosa piazzetta medievale dove banchettare per tutta la notte, in una cornice curata nei dettagli dove le tavole vengono allestite con stoviglie di porcellana, posate in acciaio, tazze personalizzate della contrada, caraffe in terracotta, tovaglie in stoffa bianca e strisce decorative di tessuto, bandiere, armi, dipinti e un bellissimo lampadario in ferro battuto a completare il quadro.

Un’altra fase non meno importante e non meno difficile è la distribuzione dei biglietti per partecipare alla cena, infatti ogni anno le richieste superano i posti disponibili, (e questo ci rende molto contenti, vuol dire infatti che lavoriamo bene….) ma con grandi sforzi abbiamo sempre cercato di accontentare tutti. Abbiamo capito nel tempo che assegnare i posti a tavola, ha facilitato la gestione degli ospiti e anche all’ingresso evitiamo resse e spintoni per entrare per primi ed accaparrarsi i posti migliori.

Il lavoro potrebbe sembrare banale ma preparare ad hoc e curare in ogni particolare una cena completa per 250 persone non è cosa semplice, soprattutto per noi che non siamo un servizio di catering. Immaginatevi quando poi, dopo aver preparato ed allestito tutto, comincia a piovere come è successo per alcune volte, quanta rabbia e quanta delusione!!!

Ma al contrario anche quante soddisfazioni!! E’ troppo bello quando il pubblico passeggiando per la via rimane incantato ad osservare tutta la piazzetta e commenta in modo più che positivo, facendo spesso i complimenti e poi quando le ragazze cominciano a servire e rientrano in cucina a riprendere i piatti dicendo “hanno fatto i complimenti, è tutto molto buono”, “mi hanno chiesto se possono fare il bis”, un grosso sospiro di sollievo alleggerisce i nostri cuori e cominciamo a smaltire la tensione che fino al minuto prima era alle stelle.

Grazie veramente a tutte le ragazze che si adoperano a fare delle vere e proprie maratone (forse non avevate ancora capito che la scarponata è una preparazione per chi deve servire alla cena eh??!?!!), per pulire la mattina, per preparare al pomeriggio, per servire la sera e per sparecchiare e ripulire alla notte!!! Grazie agli irriducibili della griglia!!!! Grazie a chi mette a disposizione attrezzature e locali per poter lavorare!!! Grazie a Fabio, che coordina e organizza con l’aiuto di queste persone tutto questo!!!

Grazie veramente a tutti quelli che collaborano per la riuscita di questa splendida serata ricca di emozioni!!

Detto questo, rimboccatevi le maniche, vi aspettiamo presto, il Palio ormai è alle porte!!!